Gli alberi godono di un impianto stabile di irrigazione che viene messo in funzione ogni qualvolta c’è necessità, per evitare loro lo “stress idrico”, che porterebbe a una produzione alternante e ad un frutto di bassa qualità.

Il terreno viene coltivato dalle tre alle quattro volte l’anno. La concimazione viene effettuata annualmente con Speciale Uliveto granulare misto chimico-organico e saltuariamente con concimazione organica tipo Stallatico e Pollino.

Ogni anno viene eseguita una potatura leggera, onde mantenere un giusto equilibrio chioma-apparato radicale, che è essenziale per una produzione quanto più costante possibile.

Le malattie fungine vengono combattute con due interventi in primavera e due a settembre mediante prodotti a base di rame (consentito per le colture biologiche).

Contro l’attacco della mosca si effettuano due interventi: il primo all’inizio di settembre con un prodotto di terza classe a base di “acetamiprid” che ha per legge una carenza sull’ulivo di ventuno giorni, il 2° a inizio ottobre con “deltametrina”, un prodotto di quarta classe con carenza dai tre a sette giorni. Comunque l’ultimo trattamento contro questo parassita (prima causa dell’aumento dell’acidità libera) viene effettuato sull’olivo almeno 40 giorni prima della raccolta.

Pertanto nei nostri oli non c’è traccia alcuna di residui chimici dannosi per la salute.

L’inizio della raccolta varia dal 10 al 15 di novembre a seconda dell’andamento climatico. La raccolta viene effettuata dall’albero con l’ausilio di abbacchiatori alimentati ad aria compressa, ciò permette una raccolta efficace e al tempo stesso non dannosa nei confronti della pianta e del frutto. Le olive si raccolgono su reti e si caricano su un camioncino che le trasporta in giornata al frantoio, dove vengono molite entro le 24 ore successive (il più delle volte entro un’ora).

L’olio viene estratto e confezionato presso l’oleificio De Cillis S.R.L. situato in C.da Specchia di mare – San Vito dei Normanni (BR) – Italia – che utilizza un impianto continuo “Rapanelli” con frangitura a martelli, estrazione con decanter a tre fasi e temperatura controllata inferiore ai 27° C (estrazione a freddo).

Tutte le operazioni colturali eseguite durante l’anno, cosi come i trattamenti fitosanitari, vengono puntualmente annotati su un quaderno di campagna (come previsto da regolamento), che diventa cosi uno strumento importante in ottica trasparenza, che il cliente può consultare in qualsiasi momento.

it_ITItaliano